Le opportunità del 5G per l’Industrial IoT

Qualcomm, famosa per la produzione dei processori per smartphone e per essere uno dei principali attori nello sviluppo del 5G, ha recentemente fornito una dimostrazione dal vivo delle imminenti funzionalità per l’Industrial IoT.

Le tre principali novità presentate sono il Time Sensitive Networking (TSN), la ultra-reliable low-latency communication (eURLLC, comunicazione ultra affidabile a bassa latenza) e il precise indoor positioning, ovvero la localizzazione precisa in interni.

Time Sensitive Networking ed eURLLC

Il supporto TSN offre una sincronizzazione temporale molto precisa tra i dispositivi connessi al 5G. Qualcomm ha dichiarato che, se utilizzato in combinazione con una comunicazione ultra affidabile a bassa latenza (eURLLC), può “fornire un’affidabilità fino al 99,9999%, con bassa latenza”.

Utilizzando una vera e propria rete 5G e una piccola linea di produzione industriale allestita in uno dei magazzini di San Diego, Qualcomm sta testando TSN ed eURLLC. Nel video qui sotto, Yongbin Wei, vicepresidente della divisione ingneristica, dimostra come queste tecnologie rappresentino “un’enorme opportunità per la prossima rivoluzione del settore”.

“Quando il TSN è attivato”, ha spiegato Wei, “l’offset di temporizzazione [tra i componenti industriali] è al livello di micro-secondo. È sincronizzato con precisione”.

Se si disattiva il TSN, la conseguenza è che si rilevano sempre meno oggetti. E con la sincronizzazione dell’ora disattivata, mentre prima il margine di errore era a livello di micro-secondo, senza il TSN questo errore raggiunge il livello di milli-secondo”.

Inoltre, ha sottolineato Wei, l’industria e gli ambienti produttivi presentano spesso numerose strutture e barriere metalliche, che possono rappresentare una sfida per le infrastrutture tradizionali basate ad esempio sulla radio-frequenza.

Precise Indoor Positioning

A causa dell’elevata richiesta di maggiore precisione nella localizzazione di un asset, il 5G ha aggiunto il supporto di posizionamento in Rel-16 sotto forma di tempo di andata e ritorno (RTT), angolo di arrivo/partenza (AoA / AoD) e differenza di orario di arrivo (TDOA).

Ora, il Rel-17 migliorerà ulteriormente la latenza, la capacità e l’accuratezza del posizionamento fino al livello cm, che Lorenzo Casaccia, vicepresidente degli Standard tecnici di Qualcomm Europe, ha dichiarato in un post sul blog si rivelerà particolarmente importante per i casi di utilizzo dell’IoT industriale .

“Il vantaggio del posizionamento su base cellulare, che integra l’attuale GNSS [Global Navigation Satellite System], è che funziona bene sia in ambienti esterni che interni”, ha scritto.

Xiaoxia Zhang (qui sopra), ingegnere Qualcomm, direttore responsabile, ha rivelato l’importanza di un posizionamento preciso per le operazioni industriali come il monitoraggio degli asset e dei robot/veicoli a guida autonoma.

Quando ha spiegato i risultati di una delle prove in termini di confronto delle posizioni stimate e della verità sul terreno, Zhang ha riassunto: “Possiamo vedere che non ci sono errori oltre i 23 centimetri”.

In conclusione, Wei vede un’enorme opportunità per la prossima rivoluzione del settore in termini di produzione flessibile e aumento della produttività, grazie a queste innovazioni portate dal 5G.

Gabriele Barbesta

Gabriele Barbesta

Da anni si occupa di tecnologie RFID, con particolare interesse per l'NFC e le sue applicazioni nel mondo sia business che consumer.

Lascia un commento