Monitorare la glicemia con Apple Watch

Per chi soffre di diabete, uno dei problemi principali è quello di mantenere il livello di glucosio nel sangue entro determinati valori che non devono essere troppo alti, ma neppure troppo bassi.

Infatti nel primo caso il paziente va incontro a pericolose crisi iperglicemiche, mentre nel secondo può venire colto da attacchi ipoglicemici con perdita dei sensi e collasso cardiocircolatorio.

Problematiche legate al controllo della glicemia ematica

Il valore fisiologico di glucosio ematico a digiuno è compreso tra 60 e 110 mg/dL; nei diabetici tale indice è maggiore e deve venire controllato tramite assunzione di farmaci ipoglicemizzanti di tipo orale oppure, nei casi più gravi, di tipo iniettivo (insulina).

Questi pazienti, a seconda del grado di diabete, devono monitorare con attenzione le variazioni quantitative di glucosio nelle 24 ore in quanto, dopo l’assunzione di alimenti oppure in seguito a sforzi fisici, si possono verificare dei mutamenti.

Uno dei problemi che condizionano maggiormente la vita dei diabetici è quello di controllare con elevata frequenza il tasso glucidico nel sangue; di solito vengono impiegati dispositivi medici che, mediante un microprelievo ematico, sono in grado di quantificare tale valore.

Si tratta comunque di metodiche invasive e che implicano la necessità di poter fruire di tutta una serie di supporti medici, non sempre disponibili. Sempre a proposito di salute fisica, ad esempio, Apple ha esteso la sua compatibilità NFC del GymKit a nuovi produttori di macchinari per il fitness.

Applicazione di monitoraggio del diabete su Apple Watch

Da tempo Apple Watch si occupa del monitoraggio delle funzioni vitali, riferibili a vari apparati dell’organismo; grazie all’accordo con Dexcom, le funzioni di questo dispositivo potranno fornire a breve anche la possibilità di uno screening glicemico.

Si tratta di una metodica non invasiva che offre l’opportunità di monitorare costantemente il livello di glucosio nel sangue tramite una semplice app. Questa si aggiunge a tutte le altre opzioni relative a benessere a salute di cui Apple Watch è dotato.

Partenership tra Dexcom ed Apple

Dexcom, una società specializzata nella produzione di sensori per la rilevazione della glicemia per diabetici, ha anticipato, tramite il suo CEO Kevin Sayer, una probabile partnership con Apple.

Questa azienda ha progettato il sistema G6, uno strumento in grado di misurare continuativamente la glicemia 24 ore su 24, tramite l’attività di un sensore sottocutaneo.

Il dispositivo, sfruttando la modalità wireless BLE (Bluetooth Low Energy), trasmette allo smartwatch i valori di glucosio interstiziale. In più, viene elaborato un grafico relativo alla direzione ed alla velocità di cambiamento degli indici rilevati.

Inoltre, tramite Dexcom G6, è possibile impostare avvisi di iperglicemia oppure di ipoglicemia personalizzabili. In questo modo, è possibile ricevere informazioni in tempo reale e poter mettere in atto le precauzioni necessarie a scongiurare dannose conseguenze a livello metabolico.

Il dispositivo Dexcom G6, pur essendo già compatibile con Apple Watch, sta subendo alcune modificazioni strutturali per disporre di innovative funzionalità. Coperte dal segreto professionale, le dichiarazioni del CEO di Dexcom non chiariscono quali siano le reali modalità di collaborazione con Apple.

Nonostante le notizie siano ancora poco chiare, il dato certo è quello relativo ad una futura partnership tra Dexcom e Apple. Due aziende che mirano alla creazione di dispositivi utili per la salute a tutti i livelli.

Già in passato Apple aveva studiato un sistema per rilevare fenomeni di ipoglicemia sfruttando sensori sensibili alla composizione chimica del sudore dei diabetici. La particolare attenzione ai problemi di salute ha da sempre contraddistinto questa azienda che sembra seriamente intenzionata a sviluppare nuove tecnologie sanitarie.

La collaborazione con Dexcom si inserisce quindi nei programmi di ampliamento del settore di controllo sulle malattie dismetaboliche, come appunto il diabete.

Luca Vassena

Luca Vassena

Appassionato di social media e caffè amaro. Fanatico del web e delle tecnologie RFID. Autore umilmente ambizioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *