Walmart combina blockchain e QR per garantire la freschezza dei prodotti

I clienti Walmart abitanti in Cina avranno presto la possibilità di scansionare un codice QR sull’etichetta dei prodotti per ottenere maggiori informazioni. Le etichette con QR saranno applicate sulle confezioni di carne, riso, funghi, olio alimentare e ulteriori prodotti nel reparto food, di diverso genere.

In questo modo, le persone che acquistano presso il centro commerciale o e-commerce, possono acquisire informazioni dettagliate e precise su ogni prodotto scelto durante la spesa.

Tra le informazioni aggiuntive che non possono stare sull’etichetta, ma verranno illustrate mediante il QR, verrà specificata anche la fonte dell’articolo acquistato e la posizione geografica ricevuta da Walmart. Vi saranno inoltre indicati il processo logistico e molti altri dati importanti per appurare la qualità del prodotto.

Il progetto pilota

Un primo lotto di 23 linee di prodotto è stato ora testato e lanciato sulla nuova piattaforma di tranciabilità Blockchain di Walmart China con ulteriori 100 linee di prodotto in 10 categorie che verranno rese disponibili entro la fine di quest’anno.

Entro la fine del 2020, il 50% di tutte le vendite di carni fresche confezionate dovrebbe essere tracciabile attraverso la piattaforma, insieme al 40% di verdure confezionate e al 12,5% di prodotti di genere ittico.

Walmart ha sempre lavorato per fornire prodotti affidabili di alta qualità e servizi utili e convenienti ai propri clienti. “Questo fa parte della nostra proposta di valore fondamentale”, ha dichiarato Shi Jiaqi, direttore delle vendite di Walmart China.

“Con questo obiettivo in mente, Walmart ha costantemente investito sull’intera catena di fornitura, partendo dall’acquisizione delle fonti, fino alla strategia sulle materie prime e alla costruzione della supply chain”, continua Shi. E conclude: “Utilizziamo i metodi digitali per migliorare l’efficienza e la trasparenza, fornendo prodotti e servizi di alto livello alla nostra clientela, rendendo migliore la vita delle famiglie”.

La blockchain migliora la trasparenza

La piattaforma è stata realizzata utilizzando il VeChainThor Blockchain, in collaborazione con PwC, China Chain Store & Franchise Association (CCFA) e Inner Mongolia Kerchin Co.

“I partecipanti alla supply chain condivideranno la loro porzione di dati e promuoveranno la visibilità e l’efficienza gestionale dell’intera catena utilizzando la tecnologia blockchain decentrata e a prova di manomissione”, ha spiegato VeChain.

La piattaforma migliora la trasparenza delle informazioni sui prodotti, garantisce l’autenticità dei dati dei prodotti e aumenta la fiducia dei consumatori.

Gli sviluppi futuri

In futuro la piattaforma di Walmart China adotterà una cooperazione multilaterale, sincronizzando i dati delle piattaforme di tracciabilità dei governi locali e delle piattaforme proprie dei fornitori, in modo da fornire ai clienti prodotti sicuri e di alta qualità garantita e controllabile.

Man mano che la piattaforma si espande divenendo sempre più ampia, si potrà rintracciare un numero maggiore di categorie di alimenti e prodotti evidenziandone le caratteristiche e gli spostamenti logistici effettuati dalla fonte al destinatario.

In questo modo Walmart vuole proteggere la sua clientela offrendo sempre una maggiore sicurezza e tutela sui loro acquisti, soprattutto in campo alimentare dove è necessario un maggiore controllo della qualità e provenienza dei prodotti.

Crediti immagine: Mike Mozart

Francesco Fusco

Francesco Fusco

Da sempre appassionato di informatica, economia e tecnologia, con particolare predilezione per NFC, UHF e blockchain.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *