Un videogioco con avatar NFC personalizzati, stampati in 3D

Stickernauts Paintwars è un nuovo videogioco lanciato sulla piattaforma Kickstarter a fine marzo. Il progetto che sta dietro alla realizzazione del videogame è molto interessante, in quanto si basa su avatar NFC personalizzati stampati in 3D. L’utente può infatti disegnare i suoi avatar, ordinarne le figurine stampate in 3D e utilizzarle su differenti piattaforme di gaming. E tutto questo è possibile senza avere una stampante 3D a casa. Le premesse che Stickernauts Paintwars si trasformi in un gioco rivoluzionario ci sono tutte. Lo sviluppatore del videogame in questione è Moragami, che vanta esperienze in altri titoli originali per Nintendo 3 DS e Nintendo Switch, oltre ad aver collaborato anche per Lego e lo sviluppo di una serie di MiniFigures da 16 pezzi.

Chip NFC prodotto da NXP

La tecnologia NFC, unita alla stampa 3D, sta alla base della creazione di Stickernauts Paintwars da parte di Moragami. La produzione del chip NFC è stata affidata all’azienda NXP Semiconductors, di proprietà in precedenza della Philips (originariamente era conosciuta come Philips Semiconductors). Ad oggi vanta un fatturato di quasi 9,5 miliardi di dollari e dispone di oltre 45 mila dipendenti. In qualità di fornitore, NXP è una società leader nella produzione di semiconduttori per l’industria dell’automotive e delle reti digitali, oltre che per l’identificazione sicura. Inoltre NXP è al fianco delle principali imprese internazionali che stanno modellando il futuro sulle Smart City e sulle Smart Home.

Come funziona la tecnologia NFC in Sitckernauts Paintwars

Grazie alla tecnologia NFC, gli utenti che giocano a Stickernauts Paintwars hanno la possibilità di creare degli avatar in grado di apprendere nuove abilità dai personaggi presenti all’interno del videogame. Non solo, gli avatar riescono anche a migliorare i punti esperienza, la precisione e la velocità. Man mano che si prosegue avanti nel videogioco, le abilità, l’aspetto esteriore e le statistiche vengono salvate nel tag NFC associato a ciascun avatar creato in precedenza. Gli avatar NFC personalizzati di Stickernauts Paintwars sono poi riutilizzabili in molteplici piattaforme di gaming. Tra quelle supportate dal videogioco di Moragami figurano anche PS4 e Xbox One.

Lettore NFC esterno per PC, PS4 e Xbox One

Chi intende giocare a Stickernauts Paintwars con il computer portatile o le console PS4 e Xbox One dovrà dotarsi di un lettore NFC esterno. A questo proposito, la piattaforma Kickstarter ha informato i clienti che venderà appositamente un lettore esterno dotato di chip NFC. Al momento della preparazione dell’ordine, gli utenti potranno provvedere ad aggiungere il lettore NFC esterno selezionando l’apposita opzione. Invece, i proprietari di una Nintendo Switch o uno smartphone NFC non dovranno acquistarlo dal momento che la tecnologia è già implementata nei loro device. Si ricorda che Stickernauts Paintwars è un videogioco della piattaforma Kickstarter realizzato appositamente per la console Nintendo Switch, anche se è compatibile con PC, PS4, Xbox One e smartphone.

Stampa 3D

Oltre alla tecnologia NFC, Stickernauts Paintwars si basa sulla stampa 3D. A proposito di questo, si segnala la collaborazione di Kickstarter con l’azienda Shapeways, un servizio premium specializzato nella stampa 3D. Le figurine degli avatar personalizzati richieste dagli utenti vengono stampate direttamente da Shapeways. La qualità della stampa in 3D è eccelsa, inoltre grazie all’appoggio logistico del corriere UPS Shapeways è in grado di consegnare gli avatar in 3D ovunque nel mondo. Fondata nell’anno 2007 a Eindhoven, in Olanda, oggi l’azienda Shapeways ha la propria sede ufficiale a New York ed è attualmente la compagnia leader del proprio settore.

Luca Vassena

Luca Vassena

Appassionato di social media e caffè amaro. Fanatico del web e delle tecnologie RFID. Autore umilmente ambizioso.

Lascia un commento