Un accordo per ricaricare lo Stylus con lo smartphone, tramite NFC

Nel prossimo futuro gli smartphone saranno in grado di ricaricare i pennini stilo in modalità wireless con lo smartphone, grazie all’accordo stipulato dall’NFC Forum e la Universal Stylus Initiative (USI).

Grandi novità, dunque, per tutte le persone che dispongono di un pennino stilo, soluzione adottata da un numero crescente di aziende dopo che per anni Samsung ha fatto scuola con la linea premium Galaxy Note (basti pensare per esempio a Motorola con Moto G Stylus, o a LG con i modelli Stylo 5 e Q Stylus, oppure ancora a Huawei con il Mate 20 X e il Mate 30 Pro).

Di fatto, i produttori dei device mobili che adottano lo Stylus potranno d’ora in avanti integrare la nuova WLC (acronimo per Wireless Charging Specification) dell’NFC Forum nei dispositivi che risultano essere conformi ai requisiti dell’USI. Si tratta di un enorme passo in avanti anche per gli utenti, che avranno così modo di ricaricare in modo più semplice il proprio pennino quando sono in movimento.

I vantaggi della ricarica tramite NFC

L’NFC Forum, che a inizio anno aveva annunciato il nuovo standard Wireless Charging Specification, spiega che grazie alla ricarica tramite NFC i produttori di smartphone con pennino avranno a disposizione uno spazio nettamente superiore rispetto al passato per inserire altri componenti, come ad esempio batterie più grandi di quelle che era possibile inserire in precedenza, quando la ricarica wireless richiedeva l’utilizzo di bobine specifiche (soluzione appunto superata dall’NFC). Come specificato dall’accordo tra l’NFC Forum e la Universal Stylus Initiative, la potenza massima di output è pari a 1 Watt: da una parte, è una soluzione vantaggiosa per i pennini stilo in quanto la loro batteria è sempre stata di piccole dimensioni, dall’altra parte però rappresenta un limite per gli altri device come smartband e smartwatch che avrebbero potuto sfruttare tale situazione, destinata invece a restare nell’ambito dei pennini stilo.

Come funziona il nuovo standard WLC dell’NFC Forum

Entrando nel dettaglio del funzionamento del nuovo standard WLC presentato dall’NFC Forum e che sta alla base dell’accordo con la Universal Stylus Initiative, sottolineiamo come il Wireless Charging Specification impieghi la frequenza base di 13,56 MHz, andando a sfruttare l’NFC per il controllo del trasferimento dell’energia. Così come è stato pensato, lo standard WLC dispone di due sistemi di ricarica: il primo è statico e restituisce una potenza costante al dispositivo in questione (vale a dire il pennino stilo); la seconda modalità di ricarica è negoziata, e va a sfruttare un campo RF maggiore con il supporto a quattro diverse classi di trasferimento (100, 750, 500 e 250 milliwatt). Al momento, non è ancora dato sapere quali saranno gli smartphone con pennino che implementeranno il nuovo standard Wireless Charging Specification dell’NFC Forum, che ricordiamo permette di ricaricare il pennino stilo in modalità wireless tramite NFC.

Le dichiarazioni di Peter Mueller, numero uno di USI

Queste le parole pronunciate da Pete Mueller, capo di USI, a seguito dell’annuncio riguardo alla collaborazione tra la sua Universal Stylus Initiative e l’NFC Forum sull’adozione della ricarica wireless tramite NFC per i pennini stilo: “La ricarica wireless è una parte importante della soluzione USI dal momento che la gestione della potenza e le interfacce standard sono elementi chiave di una penna stilo attivo, e contribuisce a un’esperienza utente USI senza interruzioni attraverso un ampio numero di dispositivi”.

Gabriele Barbesta

Gabriele Barbesta

Da anni si occupa di tecnologie RFID, con particolare interesse per l'NFC e le sue applicazioni nel mondo sia business che consumer.

Lascia un commento