Trasporto e logistica degli pneumatici con RFID

Uno dei problemi principali da affrontare quando si gestisce un magazzino di pneumatici è quello relativo alla loro organizzazione. A causa del loro aspetto piuttosto simile, infatti, non sono immediatamente identificabili.

Pertanto, lo stoccaggio e lo spostamento degli pneumatici deve venire strutturato in maniera corretta e soprattutto adeguata ai ritmi delle singole strutture, per offrire le migliori condizioni logistiche.

Un nuovo container intelligente

CEVA Logistics è un’azienda leader a livello mondiale nella gestione della supply chain. CEVA ha collaborato con Goodpack, società specializzata nella fornitura di container intelligenti, per realizzare un innovativo sistema di stoccaggio e trasporto di pneumatici.

La soluzione nata da questa collaborazione è stata brevettata e ha il nome di Tyrecube. Si tratta di un container pieghevole e impilabile, che fornisce un metodo innovativo e molto efficace per spostare pneumatici di quasi qualsiasi dimensione, in tutto il mondo. Si stima che un Tyrecube possa contenere circa il 90% delle “taglie” di copertoni in circolazione, sia nuovi che usati.

Container Tyrecube
Container Tyrecube impilati in un magazzino – Crediti: Goodpack

Un ulteriore tocco di innovazione è dato dal fatto che ogni Tyrecube è dotato di uno specifico Tag RFID UHF. In questo modo, è possibile avere una corrispondenza vicina alla perfezione tra il magazzino reale e il software gestionale.

Un’esigenza di cui tenere conto è rappresentata da automazione e digitalizzazione dell’intera catena di produzione, durante tutto il ciclo di vita del prodotto. Il numero identificativo del chip RFID e il contenuto del container sono associati.

Tenendo conto che questi valori devono essere letti non soltanto tramite porte RFID, ma anche con lettori portatili, è necessario che loro affidabilità sia assoluta e soprattutto univoca.

L’importanza dei Tag RFID

Con oltre quattro milioni di IBC (Intermediate Bulk Container) in circolazione, ognuno distinguibile per la presenza di un Tag RFID, questo sistema si conferma uno dei più validi, efficienti e attendibili attualmente a disposizione di chi è alla ricerca di soluzioni logistiche ad alto livello.

Essendo stato progettato appositamente per tracciare gabbie metalliche e contenitori, il Tag Ironside Slim di Confidex offre garanzie di un’ottima resistenza alle stimolazioni meccaniche.

Il Tag RFID Ironside Slim prodotto da Confidex offre ottime performance in termini di leggibilità e resistenza in ambienti industriali; può essere applicato anche a superfici metalliche, come nel caso dei Tyrecube.

Grazie ai suoi specifici requisiti, esso consente inoltre un ampio schema di radiazione, ideale per numerose configurazioni di lettori.

Tali caratteristiche contribuiscono ad assicurare un eccellente livello di affidabilità e versatilità, confermandosi come uno dei più flessibili sistemi per la logistica di magazzino.

La sinergia operativa tra Ironside Slim e Tyrecube ha permesso infatti di raggiungere ambiziosi obiettivi nel settore della classificazioni di merci di ogni genere.

Vantaggi del sistema

Il presupposto che sta alla base del sistema Tyrecube rimane quello di rendere meno complesso il sistema di stoccaggio e di spedizione degli pneumatici che rappresentano una merce piuttosto impegnativa per la loro gestione.

Servendosi del nuovo container, i punti di stoccaggio relativi ai copertoni possono essere montati e smontati con estrema rapidità e con un costo limitato.

La possibilità di contare su un’ininterrotta catena di dati inerenti alla merce risulta altrettanto importante e vantaggiosa per la gestione globale.

Questo sistema è applicabile sia sulle materie prime ancora da utilizzare che su prodotti usati e in attesa di venire riutilizzati.

Anche per quanto riguarda la sostenibilità, i tag RFID si confermano una scelta ideale dato che il sistema Ironside Slim è sicuro ed efficiente e consente una catena di operazioni di approvvigionamento finalizzata alle singole esigenze.

In tal modo, vengono nettamente diminuiti gli sprechi di materiale e di manodopera in quanto tutti i passaggi sono velocizzati, nell’ottica di una successione di azioni utili e finalizzate a un preciso scopo, confermando ancora una volta la validità di questo sistema.

Luca Vassena

Luca Vassena

Appassionato di social media e caffè amaro. Fanatico del web e delle tecnologie RFID. Autore umilmente ambizioso.

Lascia un commento