Torino avvia lo smart ticketing su metro e bus

I viaggiatori che utilizzano la metropolitana e i servizi di autobus selezionati nella città di Torino possono ora pagare le loro corse con il telefono o la carta di credito.

“Timbrare” con telefono o carta contactless

Per pagare o validare il titolo di viaggio, sarà sufficiente avvicinare il proprio smartphone NFC o una carta di credito contactless Visa o Mastercard a uno degli appositi validatori presenti sugli autobus o ai tornelli della metropolitana.

“Tra poche settimane il servizio sarà disponibile anche per i possessori di carte di credito American Express“, afferma la GTT, il Gruppo Torinese Trasporti che gestisce i mezzi pubblici della città.

“In ogni stazione della metropolitana c’è un tornello dedicato al pagamento contactless in cui è stato posizionato un validatore speciale, facilmente identificabile dai loghi delle carte di pagamento e dagli adesivi posizionati sul tornello e per terra”.

Un sistema intelligente di calcolo della tariffa

I passeggeri che utilizzano la modalità di pagamento contactless pagano il prezzo standard di un singolo viaggio di € 1,70 fino a un limite massimo giornaliero, che coincide con il prezzo del biglietto giornaliero.

In questo modo, i passeggeri sono tutelati e incentivare a utilizzare un metodo di ticketing più rapido ed ecologico.

Il servizio è attualmente disponibile attraverso la rete della metropolitana e sulle linee di autobus urbane 18, 55, 56 e 68. Sarà inoltre disponibile sui 50 nuovi autobus elettrici e sui 30 nuovi tram che la città introdurrà l’anno prossimo.

Altre città hanno già adottato lo smart ticketing

Torino si aggiunge a una lunga lista di città che hanno implementato il ticketing contactless sui propri mezzi pubblici. Citiamo, tra gli altri, gli esempi europei di Milano e Parigi.

Foto di Mael BALLAND su Unsplash

Gabriele Barbesta

Gabriele Barbesta

Da anni si occupa di tecnologie RFID, con particolare interesse per l'NFC e le sue applicazioni nel mondo sia business che consumer.

Lascia un commento