TIM e Olivetti insieme per offrire servizi smart per l’Industria 4.0

Le aziende e i comuni potranno accedere a una vasta gamma di soluzioni rese possibili dalla connettività NarrowBand IoT di TIM, attiva in tutto il Paese.

TIM e Olivetti annunciano insieme la disponibilità di una vasta gamma di servizi innovativi dedicati all’Internet of Things, grazie all’ultima tecnologia NarrowBand IoT (NB-IoT), che rappresenta un ulteriore passo in avanti nell’evoluzione della rete TIM verso il 5G. Grazie all’estensione della connettività NB-IoT di TIM su tutto il territorio nazionale, infatti, le aziende dei vari settori produttivi e i comuni potranno adottare soluzioni Smart nella produzione, nella logistica e nel campo delle Smart City.

Le soluzioni basate su NB-IoT consentono l’installazione di trasmettitori radio a bassissima potenza in grado di funzionare senza interruzioni per oltre 10 anni, collegandoli e facendoli comunicare in modo sicuro e affidabile, anche in aree difficili da coprire, come ad esempio tombini, locali interrati, cantine, ma anche campi in aree remote, non coperte dalla normale rete telefonica.

Produzione e logistica
I servizi offerti dalla NB-IoT possono migliorare i processi di produzione e logistica

Grazie a NB-IoT, è possibile rendere più efficace ed efficiente la fornitura di servizi primari quali gas, acqua e luce, per supportare il miglioramento delle condizioni ambientali monitorando la qualità dell’aria, promuovendo stili di vita più sostenibili e consentendo soluzioni di monitoraggio del consumo di calore o servizi per le città intelligenti come la gestione dei parcheggi.

Mario Di Mauro, Chief Innovation & Customer Experience  di TIM, ha dichiarato: «Con le soluzioni NB-IoT è possibile realizzare nuovi servizi digitali “smart” a favore dei cittadini, ma anche consentire ad aziende e PA di introdurre innovazione ed efficienza nei propri processi, ripensandoli globalmente. TIM continua ad investire nel percorso di transizione verso il 5G e si avvale di partner e soluzioni di alto livello per offrire servizi avanzati e completi con architetture sicure ed interoperabili».

Antonio Cirillo, Amministratore Delegato di Olivetti, ha aggiunto: «Olivetti è pronta con le piattaforme M2M ed IoT per offrire ai nostri clienti nuovi servizi che sfrutteranno appieno le potenzialità della tecnologia NarrowBand IoT, la capillarità della copertura e le efficienze derivanti dall’uso di dispositivi e sensori progettati ad hoc.  Olivetti vuole essere il punto di riferimento per l’Internet of Things nel mercato Italiano e  i clienti  stanno apprezzando l’affidabilità delle reti messe a disposizione dal Gruppo TIM unita alle nostre competenze specialistiche sui servizi digitali».

Gabriele Barbesta

Gabriele Barbesta

Da anni si occupa di tecnologie RFID, con particolare interesse per l'NFC e le sue applicazioni nel mondo sia business che consumer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *