La casa connessa di Samsung

La casa connessa di Samsung è una realtà che sta lentamente prendendo piede e che tende a essere abbastanza diffusa. Ecco tutto le novità in merito a questo nuovo concetto, che nei prossimi anni potrebbe essere maggiormente forte e presente.

La casa connessa di Samsung, una realtà ben consolidata

La casa connessa di Samsung nasce dall’idea di Connected Living, una concetto che si sta realizzando intorno a noi. La visione di Samsung è stata presentata durante l’evento svoltosi a Milano intitolato appunto “La casa connessa secondo Samsung”, che ha visto protagonisti la Samsung Electronics Italia e l’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano. Sono stati messi in risalto i punti maggiormente importanti che riguardano questo concetto.

In particolar modo, la situazione attuale e gli eventuali sviluppi futuri sono stati oggetto dell’evento che ha messo in risalto quanto la tecnologia sia importante anche nell’ambito domestico.

Gli elementi chiave

Nel mercato relativo ai dispositivi di smart home, Samsung si ritrova a fare concorrenza a colossi come Google e Amazon. Samsung però può offrire un ecosistema smart a 360° per tutta l’abitazione, dallo smartphone alla lavatrice.

La casa connessa di Samsung è stata oggetto di un’attenta analisi che ha messo in risalto quali sono gli elementi chiave che stanno rendendo questo concetto maggiormente presente.

Primo di questi è rappresentato dagli speaker audio, che una volta connessi agli apparecchi tecnologici, permettono di avere in casa un audio di prima qualità, facendo in modo che la qualità dell’audio tenda a essere abbastanza buona.

Altro tipo di elemento che riesce a rendere il mercato della casa connessa di Samsung maggiormente attuale sono gli elettrodomestici, dotati ovviamente di un livello di tecnologia che supera di gran lunga tutte le proprie aspettative.

Questi apparecchi sono infatti dotati di unità centrali che fanno in modo che la connessione al web sia maggiormente stabile, garantendo un controllo totale sulla propria abitazione e facendo in modo che ogni singolo aspetto possa essere programmato con semplici passaggi.

Questi due elementi fanno in modo che la casa connessa di Samsung prenda piede e si divaghi con maggior rapidità, garantendo quindi un incremento dei livelli tecnologici presenti all’interno della stessa.

Il futuro della casa connessa di Samsung

La casa connessa di Samsung, secondo quanto riportato durante l’evento dei giorni scorsi, deve ancora essere implementata in modo maggiormente netto.

Non basterà quindi la sola Family Hub realizzata da Samsung, ancora in fase di miglioramento, visto che la rete 5G farà in modo che la stessa possa essere maggiormente stabile sul fronte della connessione.

L’abbattimento delle barriere e la creazione di nuovi elettrodomestici maggiormente smart faranno in modo che la casa connessa al web e facile da gestire possa divenire una realtà maggiormente presente e possa essere gestita con grande semplicità.

“Samsung SmartThings è il nuovo paradigma della Casa Connessa secondo Samsung, basato su semplicità di configurazione e utilizzo, apertura in quanto capace di accogliere devices di produttori diversi, personalizzazione, scalabilità ed accessibilità economica”, ha dichiarato la casa sudcoreana.

Samsung è ovviamente a lavoro su questi aspetti proprio per fare in maniera da rendere la casa smart maggiormente presente e in grado di tramutare la stessa abitazione in un vero e proprio ambiente che potrà essere gestito in maniera molto semplice e rapida.

Pertanto la casa connessa di Samsung sarà una realtà che, nel corso degli anni, tenderà a consolidarsi maggiormente, facendo in modo che la stessa possa essere in grado di tramutarsi in un ambiente migliore sotto ogni ottica.

Luca Vassena

Luca Vassena

Appassionato di social media e caffè amaro. Fanatico del web e delle tecnologie RFID. Autore umilmente ambizioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *