Il mercato globale della robotica a quota $147 mld. entro il 2025

I progressi della robotica

La tecnologia ha compiuto passi in avanti straordinari dal punto di vista dell’automazione e delle telecomunicazioni. Il livello tecnologico è talmente elevato da avere effetti notevoli sulle abitudini e sui comportamenti degli esseri umani, come si può osservare, ad esempio, nell’ottica della digitalizzazione, con i dispositivi digitali che stanno letteralmente modificando la vita delle persone. Ma “tecnologia” non è solamente sinonimo di telecomunicazioni. I progressi tecnologici possono essere denotati in qualsiasi ambito o disciplina delle scienze umane, dalla medicina all’ingegneria, passando poi per l’architettura, l’elettronica (tecnologia RFID, per fare un esempio) e via dicendo. Tra i vari ambiti in cui la tecnologia ha saputo apportare modifiche sostanziali troviamo la robotica, disciplina che senza alcun dubbio sarà in grado di segnare l’esistenza degli umani nei prossimi decenni. La robotica, vale a dire l’ingegneria applicata alla concezione, alla realizzazione e alla messa a punto di macchinari in grado di svolgere una gamma pressoché illimitata di funzioni, si sta lentamente affermando come un settore fondamentale per il futuro della razza umana, soprattutto tenendo conto delle enormi possibilità di impiego dei nuovi macchinari robotici.

La crescita esponenziale del mercato della robotica

Per chiarire al meglio come la robotica stia letteralmente modificando le abitudini degli esseri umani è sufficiente dare un’occhiata ai rapporti economici ufficiali stilati dalle aziende impegnate nel settore statistico. Gli ultimi dati economici mostrano come il mercato globale della robotica toccherà un giro d’affari pari a 147,26 miliardi di dollari USA entro il 2025, fornendo una dimostrazione chiara e lampante di come il settore in questione stia attraversando una fase di crescita costante ed esponenziale. Da cosa deriva un aumento così evidente del giro economico della robotica? Cosa ha inciso maggiormente sugli incredibili ricavi delle aziende impegnate in tale ambito? Gran parte del successo della robotica va individuato nella capacità delle aziende nordamericane, Google, iRobot Corporation e Fanuc su tutte, di intercettare con sempre maggior precisione i gusti e gli interessi del grande pubblico. Le realtà commerciali appena citate operano tutte nella robotica (e non solo) a più livelli, apportando notevoli migliorie nel settore attraverso servizi sempre più validi e affidabili.

Le motivazioni del successo delle aziende operanti nella robotica

Google, Fanuc e iRobot rappresentano solamente un piccolo gruppo di tutte quelle aziende attualmente operative nel mondo della robotica. Già, perché come in qualsiasi altro settore commerciale anche nella robotica troviamo una sorta di stratificazione, con società operanti in specifiche sottocategorie: dalla produzione di apparecchi e macchinari sofisticati alla concezione di servizi digitali di alto livello, ogni singola azienda è in grado di apportare le proprie specifiche conoscenze nell’ambito in questione. La capacità delle realtà commerciali sopra citate è quella di saper innovare continuamente i prodotti offerti, senza mai trascurare il ruolo dei settori industriali in cui tali prodotti troveranno applicazione diretta. A tutto ciò si aggiunge la necessità non soltanto di innovare i servizi già esistenti, ma anche di commercializzare prodotti nuovi e concepiti da zero. Basti pensare alla diffusione delle tecnologie relative all’Internet of Things per la realizzazione di soluzioni di tipo Industria 4.0.

L’aumento della domanda della robotica

Entrando ancor più nel dettaglio, i numeri proposti dallo studio condotto da Transparency Market Research, azienda impegnata nell’analisi dell’andamento del mercato globale della robotica, ci dicono che la crescita del settore in questione subirà un’impennata del 17,4% annuo nel periodo di tempo che va dal passato 2017 sino al futuro 2025.

Per chiarire ulteriormente in che modo la robotica sta conoscendo un successo straordinario in termini di numeri economici e ricavi globali, è sufficiente prendere in considerazione il fatturato del settore relativo al 2016: 35 miliardi di dollari USA. Ecco dunque spiegato l’aumento della percentuale relativa alla crescita generale del settore robotico, con un’industria sempre più all’avanguardia e in grado di perfezionarsi con il passare del tempo.

Infine, va anche specificato come la domanda della robotica sia in costante aumento anche per far fronte alla carenza di forza lavoro qualificata, oltre alla necessità di mettere in sicurezza gli ambienti di lavoro più delicati.

Crediti foto: Franck V. su Unsplash

Avatar

Redazione RFID.it

Gli articoli scritti a più mani, ovvero elaborati da tutta la redazione di RFID.it