Crescita esponenziale dei ticket contactless, secondo un report Visa

Un recente report Visa ha messo in luce un aumento esponenziale dei ticket contactless a livello globale. Tra aprile e giugno di quest’anno, Visa ha evidenziato una crescita globale del 187%, percentuale che risente del -81,8% registrato nel mese di aprile (in piena emergenza coronavirus) e del balzo superiore al 110% segnalato a luglio.

Bisogna anche sottolineare come nel mese di marzo la flessione sia stata superiore al 30%, quando già era iniziata l’emergenza del coronavirus. Conti alla mano, i ticket contactless di Visa sono tornati a crescere, dopo aver fatto segnare performance discrete anche nei primi due mesi del 2020 (a febbraio l’aumento era stato di poco superiore al 2% rispetto allo stesso mese dell’anno).

Per milioni di persone, la tecnologia Visa contactless si è rivelata fondamentale in tutte quelle occasioni in cui era permesso l’utilizzo della carta di pagamento dotata della funzionalità contactless, così da evitare qualsiasi tipo di contatto con il commesso e il denaro in contanti.

L’esempio della compagnia di autobus Monterey Salinas Transit in California

Il comunicato Visa prosegue portando all’attenzione il caso della Monterey Salinas Transit, una compagnia di autobus statunitense. Questa è stata la prima in California ad adottare come sistema di pagamento la tecnologia contactless. Si tratta di un servizio che andrà a migliorare in maniera sensibile l’esperienza dei viaggiatori che sono soliti prendere gli autobus della compagnia californiana Monterey Salinas Transit per spostarsi nella contea di Monterey, facilitando a migliaia di persone al giorno l’operazione di pagamento.

Infatti, basterà avvicinare la carta contactless Visa all’apparecchio posizionato all’interno dell’autobus per completare la transazione in totale sicurezza. Non è un mistero che l’emergenza sanitaria del coronavirus abbia imposto una netta accelerazione al servizio, dal momento che c’è la necessità di trovare una soluzione efficace per evitare l’opzione in contanti, quest’ultima non conforme alle misure restrittive imposte dai governi nazionali.

I pagamenti contactless al via anche a Torino

Luglio è stato un mese importante per gli abitanti di Torino e provincia dal punto di vista dei trasporti. Infatti, Visa ha dato seguito al progetto avviato tempo prima abilitando le carte contactless al pagamento dei biglietti elettronici sia per i tram che per la metropolitana.

Il country-manager di Visa si è detto estremamente soddisfatto di essere riuscito a portare a termine il progetto, sottolineando come questo rappresenti un importante passo in avanti per una mobilità di rete più efficiente. Iniziative analoghe sono previste anche in altre grandi città europee come Santo Domingo, Bucarest, Bratislava, Bruxelles e Hong Kong. Non è un caso che la pratica sia stata accelerata proprio per venire incontro alle esigenze dei viaggiatori e delle stesse compagnie di trasporti, con il pagamento contactless che rappresenta non più il futuro ma il presente.

La società GTT (Gruppo Torinese Trasporti) ha specificato che per pagare il biglietto i viaggiatori dovranno soltanto avvicinare la loro carta Visa contactless ai validatori abilitati.

Allo stesso tempo, si aprono nuovi importanti scenari per il trasporto pubblico locale. Un recente studio ha infatti confermato come un sistema di pagamento più agevole possa rappresentare un reale incentivo per l’utilizzo di autobus, tram e metro, con un incremento del traffico passeggeri in un anno che potrebbe raggiungere il 27%.

Francesco Fusco

Francesco Fusco

Da sempre appassionato di informatica, economia e tecnologia, con particolare predilezione per NFC, UHF e blockchain.

Lascia un commento